RICHIESTA > SOLUZIONI > VANTAGGI

Come sarà la tua città nel futuro?

Nei prossimi anni i Governi di tutto il Mondo dovranno affrontare la sfida delle smart cities. Questo concetto sta prendendo sempre più corpo, grazie all'utilizzo di particolari tecnologie che permettono di migliorare la qualità dei servizi offerti alla popolazione.

Fondamentale sarà curare gli aspetti che consentiranno alle macchina di essere funzionali all'uomo, quindi l'interfaccia che gestirà l'interazione tra uomo e macchina dovrà essere capace di supportare diverse tecnologie: riconoscimento vocale, realtà aumentata e virtuale. Rispetto agli smartphone che permettono un'interazione basata quasi totalmente sul "touch", le città del futuro obbligheranno le persone ad abituarsi a utilizzare più tecnologie contemporaneamente.

Connettività 5G, sicurezza e privacy saranno i tre pilastri fondamentali su cui costruire le smart city del futuro. Ma sarà necessario investire in tecnologia e infrastrutture.
Trasformare il tessuto cittadino seguendo delle regole che fino a una decina di anni fa sembravano delle assurdità (sensori capaci di monitorare la qualità dell'aria, telecamere posizionate agli angoli delle strade che monitorano il flusso delle automobili) non sarà ne semplice e ne economico. Ma serve per migliorare la qualità della vita. Parole come connettività, sensori, 5G, resilienza energetica possono essere difficili da applicare all'interno di una politica di sviluppo di una città, ma sono le basi da cui partire per trasformare la propria città in una smart city.

Ecco le cose fondamentali che rendono una città smart.

Connettività
La connessione 5G sarà alla base dello sviluppo delle smart cities. Le città del futuro saranno caratterizzate da servizi sempre attivi e accessibili attraverso la Rete: per supportare un numero enorme di accessi la connessione 5G è l'unico standard che può essere utilizzato. I sensori presenti nelle strade e le auto a guida autonoma hanno la necessità di collegarsi al 5G per inviare le informazioni raccolte a un data center o per prendere velocemente delle decisioni.

Energie rinnovabili
Le smart city per funzionare al meglio avranno bisogno di un gran quantitativo di energia per alimentare sensori e infrastrutture tecniche e le fonti rinnovabili sono l'unica soluzione possibile per far fronte a questo grande fabbisogno.

Sicurezza e privacy
Con sensori che raccolgono informazioni ventiquattro su ventiquattro, telecamere posizionate in ogni angolo della strada e capaci di riconoscere le persone attraverso i lineamenti del viso è come vivere in una sorta di "Grande Fratello". Per questi motivi mettere al sicuro le informazioni personali diventa di un'importanza fondamentale.

Sensori
Informazioni sulla direzione del vento, sulle condizioni meteo, sul traffico cittadino, sulla qualità dell'aria, sulla qualità dell'acqua, sul livello dell'acqua nei laghi e nei fiumi e sulle valvole che controllano l'afflusso dell'acqua nelle dighe. I sensori avranno un ruolo fondamentale per raccofgliere questi e altri dati nelle città del futuro.

Data center
Nei prossimi anni i data center saranno stipati dalle informazioni raccolte grazie ai sensori, quindi avranno un ruolo fondamentale per lo sviluppo delle smart city. Per questo motivo i Governi si dovranno attivare per costruirne tanti nei pressi delle città, perchè la vicinanza aumenta la velocità di risposta dei sistemi intelligenti e la sicurezza dei cittadini.

Spazio di archiviazione
Lo spazio di archiviazione dei data center è legato indissolubilmente ai sensori. Tanti sensori, tante informazioni raccolte, necessità di avere tanto spazio a disposizione. Basta pensare che le auto a guida autonoma producono ogni giorno 4 terabyte di informazioni che vanno stipati all'interno dei data center.

Manutenzione all'hardware
Il malfunzionamento di un solo processore potrebbe mettere in crisi l'intera struttura e creare dei problemi nella gestione dei sensori, delle auto a guida autonoma e della connettività. Sarà fondamentale investire nella formazione di personale specializzato nella manutenzione dei componenti hardware, in modo che i servizi offerti dalle città smart non vengano bloccati. Allo stesso modo si dovrà investire nel miglioramento dell'infrastruttura quando i componenti hardware diventeranno vecchi e obsoleti.

Interfaccia uomo-macchina
L'interfaccia che gestirà l'interazione tra uomo e macchina dovrà essere capace di supportare diverse tecnologie: riconoscimento vocale, realtà aumentata e virtuale. Rispetto agli smartphone che permettono un'interazione basata quasi totalmente sul "touch", le città del futuro obbligheranno le persone ad abituarsi a utilizzare più tecnologie contemporaneamente.

Log In or Register

fb iconLog in with Facebook

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.