RICHIESTA > SOLUZIONI > VANTAGGI

INDUSTRY 4.0

L'industria 4.0 da diversi anni è una realtà nel mondo, in Europa e da qualche anno è arrivata anche in Italia. Sta procedendo in modo repentino ed inarrestabile e dobbiamo riconoscere che l’accelerazione di questo cambiamento tecnologico crea condizioni diverse da quelle del passato.
Oggi il mondo è aperto e interconnesso, l’imprenditore non può più pensare di prepararsi lentamente alle novità.
Non c’è più un periodo di transizione, la competitività globale è tale che chi non vuole stare al passo sarà spazzato via.
Flessibilità, Adattabilità e Innovazione rappresentano importanti fattori per il successo.
Attraverso la stretta connessione tra il mondo fisico e virtuale, le Aziende potranno automatizzare ulteriormente i loro processi rendendoli più veloci, efficienti e flessibili.
Gli studi prevedono un aumento medio della produttività del 18% fino al 2020, e ulteriore aumento entro il 2025; un potenziale enorme!
Per cogliere questo potenziale aiutiamo le aziende nello scegliere ed implementare le tecnologie abilitanti più idonee per conseguire un vantaggio competitivo senza stravolgere l'attuale organizzazione.
Sappiamo supportarvi per semplificare, snellire e ottimizzare i vostri processi industriali fino a quando il risultato non è affidabile ed efficiente.
Forniamo soluzioni software MES, colleghiamo i vostri macchinari, creiamo interfacce uomo/macchina, ci interfacciamo con il Vostro ERP, se necessario ci prendiamo carico di esigenza di magazzino e di logistica, gestiamo lotti, tracciabilità, ecc.
Abbiamo esperienza concreta di integrazione delle tecnologie digitali con i processi di fabbricazione e con i sistemi informativi, finalizzata al conseguimento di vantaggi competitivi.

COME E' NATO IL TERMINE INDUSTRY 4.0?

Il termine Industry 4.0 è stato coniato la prima volta nel 2011 in Germania durante la fiera di Hannover per evidenziare il cambiamento epocale che la maturazione contemporanea di diverse tecnologie stava portando al mondo dell'industria. La fiera di Hannover è la più grande fiera per investitori del mondo e consiste in una fiera con diverse fiere internazionali specializzate all'interno che rispecchiano l'intera catena di produzioni industriali come: Automazione industriale e Tecniche informatiche ; Tecnologie dell'energia e dell'ambiente; Forniture per l'industria; Tecnologie di produzione e prestazioni di servizi; Ricerca e sviluppo. Esiste dal 1947 e dal 2011 ogni anno vi partecipano più di 200.000 visitatori da tutto il mondo.

COME DOVREBBE AVENIRE QUESTO CAMBIAMENTO?

Occorre partire dalla digitalizzazione di tutti i processi, raccogliere la maggior quantità di i dati, classificarli con metodo e sfruttare la potenza di calcolo delle macchine per creare valore. Tutto questo non viene lasciato al caso ,ma riguarda aspetti specifici come l'IOT, i big data, il cloud etc.
Quindi occorre trarre informazioni da questa mole di dati sfruttando l'esperienza degli uomini e la velocità e precisione delle macchine; di questo se ne occupa l'Analytics .
Occorre comunicare in maniera bidirezionale e continua con tutti i processi e tutte le macchine per istruirle, farle interagire con gli uomini e reperire informazioni attraverso interfacce , linguaggi e strumenti . Infine occorre ottimizzare la produzione di beni e servizi analizzando continuamente un mix tra esperienze reali e virtuali per prevedere e prevenire possibili inefficienze produttive.

PER AVERE DIRITTO AGLI INCENTIVI E' SUFFICIENTE CHE LE MACCHINE SIANO INDUSTRY 4.0 READY?

Assolutamente no!. Non è sufficiente avere acquistato macchinari Industry 4.0 ready ed indicare l'importo dell'ammortamento nel Modello dei redditi Societari per avere la certezza di ottenere gli incentivi.
Neanche la perizia giurata di un Ingegnere offre questa certezza, anche se è fortemente consigliata anche per cifre inferiori a 500.000 euro.
A prescindere che una macchina oppure tutte possano essere definite Industry 4.0 Ready, quello che conta è che l'intero sistema aziendale soddisfi ben 7 degli 8 requisiti necessari previsti dalla normativa per avere diritto agli incentivi: Quindi questa rivoluzione non riguarda gli strumenti, ne il software ne le interconnessioni , bensì rappresenta un percorso di miglioramento che l'azienda intraprende verso la digitalizzazione dei processi , la tracciabilità, la raccolta continua di informazioni, la loro elaborazione e ritorno nei processi, l'automatizzazione e la collaborazione tra uomo e macchina.

QUALE E' L'INTERLOCUTORE GIUSTO PER AVERE LA CERTEZZA DI OTTENERE I BENEFICI?

Innanzi tutto, anche per investimenti inferiori a 500.000 Euro consigliamo di avvalersi di un'asseveratore, che produce la perizia giurata e che è continuamente aggiornato sugli aspetti normativi. Poi l'interlocutore principale è il consulente di processo esperto in 4.0 che dovrà studiare e consigliare gli obiettivi da raggiungere, gli steps e le tecnologie più idonee da adottare. Infine è fortemente consigliata una figura interna all'azienda come il responsabile dei sistemi informativi oppure il responsabile della qualità oppure il controller che quotidianamente faciliti l'introduzione dei cambiamenti all'interno dell'organizzazione e faccia da collante con i soggetti indicati precedentemente. Questi 3 attori (consulente 4.0, asseveratore e responsabile aziendale) si confronteranno con i fornitori del sistema informativo aziendale, con i fornitori dei software di produzione, con i fornitori dei singoli macchinari, raccoglieranno continuamente tutte le informazioni, individueranno i punti critici ed ipotizzeranno le soluzioni scendendo nel dettaglio e chiedendo ai vari fornitori tempi e costi di attuazione dei miglioramenti del nuovo sistema informativo aziendale.

QUALE E' IL MOMENTO MIGLIORE PER PASSARE ALL'INDUSTRIA 4.0?

Tutte le rivoluzioni precedenti hanno impiegato decenni per svilupparsi e consolidarsi; l'interconnessione non è automazione nella produzione, ma la fabbrica è un componente di un sistema più ampio. L'interconnessione va a toccare anche il sistema logistico distributivo, la supply chain, fino al consumatore finale e va a toccare anche molti processi come lo sviluppo di nuovi prodotti , la fabbricazione del prodotto, distribuzione , assistenza post vendita, marketing e relazione con il consumatore. La convergenza di nuove tecnologie a basso costo stanno portando nel contesto di chi è già passato alla 4.0 interfacce uomo macchina più potenti, robot collaborativi, e soprattutto nuove conoscenze che stanno scavando profondi solchi rispetto a chi è ancora fermo all'industria 3.0

Vai alla pagina contatti, compila il form esponendoci la tua situazione attuale: valuteremo insieme quali obbiettivi porci e come raggiungerli.

Log In or Register

fb iconLog in with Facebook

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.